CHILD SAFETY PROJECT

Proteggere i bambini è sempre stata una sfida ed è ciò che ci spinge a superare i limiti, continuando incessantemente a cercare di creare i seggiolini più sicuri di sempre e lavorando per un’eccellenza unica

Per Salina e CYBEX la sicurezza auto è una priorità.

Nuove tecnologie e prodotti sempre più sicuri non sono sufficienti; fondamentale è la diffusione delle buone pratiche sulla sicurezza in auto e l’educazione sull’importanza di un uso corretto del seggiolino.

È sulla base di questa comune volontà di divulgazione della sicurezza auto per i bambini che Salina e Cybex hanno dato vita al progetto “Salina & Cybex: Child Safety Project”.

L’obiettivo di questo progetto è quello di espandere quanto più possibile la cultura della sicurezza in auto per i più piccoli per i genitori e le persone interessate come te! In questo portale digitale troverai le risposte a tutte le domande relative al viaggiare con un bambino piccolo (e non) in auto in sicurezza.

Ogni settimana sarà pubblicato un video che approfondirà un tema legato alla sicurezza auto, dalle normative all’installazione corretta, dai crash test ai parametri per cambiare il seggiolino auto.

 

Vediamoci anche di persona!

Presso il negozio Salina Milano, specialista della sicurezza auto e negozio di riferimento del settore, troverai ogni giorno un team di esperti pronto ad accoglierti, ma non solo! Non perderti gli eventi esclusivi a tema sicurezza auto!

Iscriviti alla newsletter e segui i social di salinamilano per rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti e tutte le novità!

Video della settimana:

8. I 10 errori da evitare

 

 

1.

L’importanza del seggiolino auto.

2.

Contro o nel senso di marcia?

3.

Le normative

4.

La scadenza dei seggiolini e gli incidenti

5.

I crash test e ADAC

6.

Quando cambiare il seggiolino

7.

L’airbag nei seggioli auto

 

9.

La scelta del seggiolino

 

10.

L’importanza del seggiolino auto

1
2
3

Cloud T i-Size

Anoris T i-Size

Sirona T i-Size

Solution T i-Fix

M

L’IMPORTANZA DEL SEGGIOLINO AUTO: I DATI ISTAT 2022

Vi presentiamo il primo video del progetto Child Safety Project!

In questo video parleremo dell’importanza dell’utilizzo del seggiolino auto, appoggiandoci ai risultati delle statistiche ISTAT relative alla sicurezza del bambino in strada.

I dati ISTAT 2022 mostrano che la maggior parte degli incidenti è avvenuta per guida distratta, su strade urbane, quindi nel tragitto casa-scuola, casa-nonni ecc. e che la fascia d’età più colpita è quella tra gli 0 e i 14 anni.

Utilizzare un seggiolino auto in modo corretto può fare la differenza: può salvare la vita del vostro bambino e preservarlo da possibili traumi o lesioni in caso di incidente!

 

Leggi di più

Buongiorno a tutti! Benvenuti nel primo episodio di questa serie di video dedicati alla sicurezza bambini! Io sono Lorenza e in questo primissimo video, assieme ad Allegra, brand Ambassador CYBEX all’interno dello store Salina Milano, andremo a parlare dell’importanza dell’utilizzo del seggiolino in auto e dei dati Istat che ci raccontano invece di quanto ancora potremmo fare per migliorare la situazione.

Trainer: È importante sottolineare sin da subito che utilizzare un seggiolino in auto in maniera corretta può davvero fare la differenza. Può salvare la vita dei vostri bambini in caso di incidente ma, non dimentichiamoci che serve anche per evitare o alleviare traumi e lesioni di diverse entità. Istat, che tutti ben conosciamo come l’Istituto nazionale di statistica è un ente di ricerca pubblico che ogni anno ci viene in soccorso facendo luce anche sugli incidenti stradali e su alcune statistiche interessanti in ambito sicurezza bambini.

Brand Ambassador: (rivolgendosi verso la trainer) Hai proprio ragione Lorenza, che dici se parliamo di qualche dato? (rivolgendosi verso la telecamera) Per capire l’importanza del tema, infatti, forse è meglio fornire alcuni dati. 165.889 è il numero di incidenti avvenuti nel 2022, circa 454 al giorno, un numero davvero alto se pensiamo che ben il 15% di questi è avvenuto per distrazione alla guida, il 13,7% per mancato rispetto della precedenza e il 9,3% per velocità troppo elevata.

Brand Ambassador: Ma l’aspetto che ci interessa forse ancora di più riguarda i numeri di feriti e vittime: nel 2022 ci sono stati 204.728 feriti di cui ben 9.296 sono stati neonati, bambini e ragazzi nella fascia 0-14 anni. Ma non solo. Le vittime di incidenti stradali sono state 3.159 di cui 39 neonati e bambini nella fascia 0-14 anni.

È interessante anche sapere dove avvengono questi incidenti: il 73,4% degli incidenti avvenuti nel 2022 è accaduto infatti in strade urbane, il 21,5% in strade extraurbane e il 5% in autostrade. I tragitti quotidiani sono infatti quelli in cui avvengono maggiormente gli incidenti, ed è importante utilizzare il seggiolino anche per brevi distanze. (https://www.istat.it/it/archivio/286942)

Trainer: (NDR: trainer verso Brand Ambassador) Allegra, sono dati che un po’ ci spaventano ma sono importanti perché è solo conoscendo quello che succede che possiamo migliorare la situazione. Andiamo infatti ancora più nel profondo e vediamo insieme quanto l’educazione relativa all’utilizzo del seggiolino auto è radicata in Italia. Secondo le ricerche Istat, infatti, in Italia 2 persone su 10 non hanno il seggiolino in auto, non lo usano o hanno difficoltà ad usarlo. Ovviamente queste percentuali cambiano da regione a regione: nel Nord Italia siamo circa ad un 12% di intervistati che confermano quanto detto in precedenza, nel Centro arriviamo ad un 20% mentre nel Sud Italia raggiungiamo il 28%.

Trainer: Sono numeri che fanno pensare e ci obbligano a riflettere: se i seggiolini auto sono un sistema di sicurezza semplice e comodo da utilizzare perché non tutti ne fanno uso?

Certo, le motivazioni possono essere molteplici ma è proprio per questo che ci teniamo a esporci per far capire l’importanza ma soprattutto quanto è fondamentale conoscere e utilizzare il seggiolino nelle vostre auto.

È vero che in passato i seggiolini auto non erano conosciuti tanto quanto oggi ma le ricerche e le tecnologie in campo ora sono aumentate sempre di più e le proposte di seggiolini auto raggiungono tutti noi. C’è da dire inoltre che oggi il seggiolino auto è obbligatorio per legge fino ai 150 cm o 12 anni, e il mancato utilizzo prevede sanzioni da 83 a 333 euro, con la decurtazione di 5 punti patente al guidatore.

Brand Ambassador: Esatto XX, e non dimenticate che il seggiolino non deve essere utilizzato solo da mamme e papà ma da tutte le persone che trasportano in macchina i bambini, come nonni, amici e babysitter, anche se dovete fare solo pochi km in auto!

Trainer: Per qualsiasi dubbio o curiosità passate qui nello store Salina e non dimenticatevi di scoprire tutti i video: nel prossimo parleremo di seggiolini auto, installazione contro e in senso di marcia e sistemi di ritenuta!

Insieme: Scopri tutti i video e rimani sempre informato!

 

Cloud T i-Size

Solution T i-Fix

M

CONTRO O NEL SENSO DI MARCIA?

In questo secondo video condivideremo le informazioni fondamentali per la corretta installazione del seggiolino auto e per riconoscere le differenze tra i seggiolini rivolti contro il senso di marcia e nel senso di marcia.

Da settembre 2023 i seggiolini non vengono più prodotti secondo lo standard R44, ma solo secondo lo standard R129: la normativa più recente e sicura, perché obbliga i bambini a viaggiare contro il senso di marcia fino ai 15 mesi e 76 cm di altezza.

Non dimentichiamo quanto sia importante dove installiamo il seggiolino auto! Non tutti i posti in auto sono sicuri allo stesso modo. Tu sai qual è la posizione più sicura? No? Scoprilo nel video!

Leggi di più

Ciao a tutti! Benvenuti nel nostro secondo video dedicato al tema della sicurezza bambini. Oggi, scopriremo insieme qualcosa in più riguardo i seggiolini auto: in che senso va installato un seggiolino auto? Quali sono le differenze tra seggiolini rivolti contro senso di marcia e in senso di marcia? Qual è la posizione corretta in cui installare un seggiolino? Oggi risponderemo a tutte queste domande.

Perché i seggiolini sono sempre installati contro il senso contrario di marcia, nei primi mesi di vita del bambino?

In caso di collisione, un seggiolino per bambini contrario al senso di marcia funziona come una scocca di protezione che serve a proteggere le aree sensibili del collo e delle vertebre. La forza di trazione su testa e collo del bambino è ridotta notevolmente in quanto il bambino viene spinto verso la scocca del seggiolino. Infatti, il seggiolino rivolto contro senso di marcia riduce il rischio di lesioni alla testa o al collo e migliora la sicurezza di circa il 50% (rispetto allo stesso seggiolino rivolto in avanti; risultati dei test effettuati secondo i criteri ADAC 2022).

La nuova normativa UN129 regolamenta proprio il trasporto in senso contrario di marcia obbligatoriamente sino ai 15 mesi del bambino e un’altezza di 76cm.

Se desideri maggiori approfondimenti sulle normative in vigore puoi fare riferimento al video dedicato!

Per quanto tempo un bambino può viaggiare contro senso di marcia? Quando il mio bambino può viaggiare rivolto in senso di marcia in un seggiolino auto?

Da settembre 2023, in Europa, i seggiolini non vengono più prodotti sotto lo standard R44. Possono però essere venduti fino a settembre 2024 e sono ancora sicuri e legali se ne possedete uno – non preoccupatevi!

Tutti i seggiolini in futuro saranno prodotti secondo lo standard R129. Ciò significa che, come abbiamo detto prima, i bambini devono viaggiare rivolti contro senso di marcia fino a 15 mesi e 76 cm di altezza. Inoltre, i seggiolini prodotti secondo questa normativa sono sottoposti a test più severi.

Esistono diverse possibilità di scelta per i seggiolini auto una volta che il bambino raggiunge i 76 cm e i 15 mesi. Ogni famiglia ha così la libertà di scegliere in base al proprio stile di vita o alle preferenze di viaggio.

Se volete che il vostro bambino rimanga rivolto all’indietro, potete farlo, ad esempio, con la serie CYBEX Sirona che offre una posizione rivolta contro senso di marcia fino a circa 4 anni.

Inoltre, compiuti i 15 mesi e quindi quando il vostro piccolo avrà l’età necessaria per poter viaggiare nel suo seggiolino rivolto in senso di marcia, i sistemi di ritenuta esistenti possono essere di 3 tipi:

  1. La prima possibilità è il seggiolino auto con cuscino di sicurezza con airbag integrale integrato, come il seggiolino CYBEX Anoris T i-Size di CYBEX, una novità a livello mondiale. Il cuscino di sicurezza aiuta a ridurre le lesioni nell’area del collo e del petto del bambino mentre la presenza dell’airbag integrale integrato offre circa il 50% in più di protezione in caso di collisione frontale rispetto ai tradizionali seggiolini auto rivolti nel senso di marcia con sistemi di cintura di sicurezza.
  2. Sistema di ritenuta numero due: il seggiolino auto con cuscino di sicurezza. Come dicevamo prima, il cuscino di sicurezza aiuta a ridurre le lesioni nell’area del collo e del petto del bambino. In caso di incidente, infatti, la forza viene distribuita su una superfice ampia e assorbita dai materiali di cui è composta. Questo riduce la forza nell’area critica del collo del bambino.
  3. Un altro sistema di ritenuta è il classico sistema di cinturine a 5 punti. Questo sistema mantiene il bambino in posizione sicura durante il viaggio adattandosi alla crescita del bambino. in ogni caso, se il seggiolino lo consente, raccomodiamo sempre di utilizzarlo il più a lungo possibile contro il senso di marcia.

Un ulteriore suggerimento,  è quello di utilizzare un seggiolino per quanto più possibile contro senso di marcia, ruotandolo poi, quando il bambino sarà troppo grande per stare contro senso di marcia, nel verso opposto. È il caso dei seggiolini della linea Sirona di CYBEX.

A prescindere dal tipo di seggiolino e dal sistema di ritenuta, ricordati sempre di verificare le valutazioni che quel seggiolino ha ricevuto da istituti indipendenti come ADAC che ogni anno testano la sicurezza dei seggiolini, i seggiolini non sono tutti uguali! Anche in questo caso, se vuoi saperne di più ti invitiamo a guardare il video dedicato ai crash test e agli istituti indipendenti.

Ottimo, hai scelto il seggiolino? Non ti resta che installarlo in auto!

Riceviamo spesso domande su quale sia il sedile migliore dove posizionare il seggiolino in auto. La posizione più sicura per i bambini in automobile è il sedile posteriore, preferibilmente al centro! Questo perché in questa posizione il bambino è lontano da tutte le possibili forze di un impatto; tuttavia, la maggior parte delle automobili non è dotata di un sedile posteriore centrale totalmente formato e dotato di ISOFIX. In quel caso, la posizione più sicura è quella dietro il sedile lato passeggero. Perchè? La maggior parte degli incidenti avviene infatti in caso di collisione frontale e laterale dal lato del guidatore, a causa del lato della strada che percorriamo.

In genere tutti i seggiolini auto i-Size si adattano a un’auto certificata i-Size. Ulteriori informazioni sulla compatibilità sono disponibili anche sul sito web di CYBEX.

Per quel che riguarda gli airbag dell’automobile, se il seggiolino è posizionato nel sedile anteriore a lato del guidatore dovreste seguire queste indicazioni:

  • Nel caso in cui il seggiolino sia posizionato nel senso contrario di marcia, l’airbag dell’automobile andrà disattivato e il sedile dell’auto posizionato il più indietro possibile
  • Nel caso cui, invece, il seggiolino sia posizionato nel senso di marcia, l’airbag andrà mantenuto attivo, ricordandosi anche in questo caso di portare il sedile dell’auto il più indietro possibile

Ti è piaciuto questo video? Guarda anche il prossimo, troverai tutte le differenze tra le normative sull’omologazione dei seggiolini.

Fonti:

  • Kirk, A., Lesire, P. (2012). Report on Accident Analysis. Deliverable 3.2.3 of the CASPER Project
  • CYBEX website

Sirona T i-Size

Base T i-Size

Anoris T i-Size

M

LE NORMATIVE

Quali sono le differenze tra le normative R44 e R129? Che caratteristiche deve rispettare un seggiolino omologato? Ne parliamo in questo terzo video!

La normativa R129 aumenta lo standard di sicurezza, facendo riferimento all’altezza come parametro per identificare il seggiolino  più adatto al proprio bambino, anziché al peso, parametro utilizzato dalla normativa R44. La nuova normativa R129 è più sicura rispetto alla precedente perché prevede il test di impatto laterale del seggiolino per garantire maggior protezione in caso di collisione laterale, presenza dell’ISOFIX per facilitare e velocizzare l’installazione del seggiolino, e poi? Sai cosa dice la normativa? E quali parametri deve rispettare un seggiolino omologato?

Fonti:

Leggi di più

Ciao a tutti! Eccoci ad un nuovo episodio di questa serie di video, oggi vogliamo fare chiarezza su un tema che genera sempre un po’ di confusione nel momento dell’acquisto del seggiolino auto.

Le differenti normative R44 e R129: quali sono le differenze e quale omologazione scegliere del seggiolino?

Al momento coesistono infatti due diverse normative: la vecchia normativa R44 e la più recente R129, entrambe in vigore per voi clienti.

La recente normativa R129 è stata sviluppata per migliorare il livello di sufficienza dei seggiolini per entrare nel mercato:

  1. facilitando l’installazione dei seggiolini auto,
  2. fornendo un test migliore per la protezione in caso di urti laterali,
  3. rendendo più chiaro per i genitori quando e quale tipo di seggiolino auto utilizzare.

Dal 1 settembre 2023, infatti, i produttori di seggiolini auto non possono più produrre seggiolini omologati secondo la vecchia normativa R44, e dal 1 settembre 2024 non potranno essere più venduti ai clienti finali i seggiolini omologati secondo questa vecchia normativa. Tuttavia, se possedete già un seggiolino auto omologato R44, potete continuare a usarlo, è ancora legale e sicuro!

Ma quali sono le differenze tra le normative?

La prima novità è che la normativa R129 usa l’altezza del bambino per determinare il tipo di seggiolino adatto. Secondo la vecchia normativa R44, dai 9 Kg del bambino il genitore poteva utilizzare un seggiolino auto nel senso di marcia. Tuttavia, molto spesso accade che un bambino di sei mesi pesi indicativamente attorno ai 9 Kg: portarlo nel senso di marcia si rivela in questo caso estremamente prematuro. Questo è il motivo per cui la nuova R129 fa riferimento all’altezza e aumenta il tempo in cui il bambino deve essere trasportato in senso contrario di marcia: fino ai 15 mesi e 76 cm di altezza. Infatti, il trasporto in senso contrario di marcia riduce il rischio di lesioni alla testa o al collo e migliora la sicurezza del 50% (rispetto allo stesso seggiolino rivolto in avanti; risultati dei test effettuati secondo i criteri ADAC 2022).

Nel complesso, la nuova normativa R129 usando l’altezza del bambino per determinare il tipo di seggiolino adatto, rende più facile anche per il genitore trovare il seggiolino auto della misura giusta per il proprio bambino.

Un’altra grande differenza: il test da impatto laterale. La nuova R129 include un test di impatto laterale del seggiolino, non previsto dalla precedente normativa, per garantire maggiore protezione in caso di collisione a impatto laterale.

Inoltre, la nuova normativa garantisce una maggiore compatibilità tra auto e seggiolini. In effetti, è probabile che abbiate sentito la parola “i-Size”. I sistemi di ritenuta per bambini i-Size, cioè quelli della normativa R129, possono infatti essere utilizzati universalmente su qualsiasi seggiolino auto contrassegnato dal simbolo i-Size in quanto vengono mantenuti molti criteri di dimensione. I seggiolini vengono installati ai punti di ancoraggio ISOFIX e su un terzo elemento di aggancio: il top tether, una gamba di supporto a terra o la cintura a 3 punti del veicolo. Un consiglio? Controllate comunque sempre che il seggiolino auto da voi scelto sia compatibile con la vostra auto, verificando il sito della casa produttrice del seggiolino o consultando il vostro rivenditore!

Posso utilizzare un seggiolino i-Size in un’auto dotata di ISOFIX?

I seggiolini i-Size possono essere utilizzati su tutti i veicoli disponibili sul mercato che riportano il logo i-Size. Tuttavia, i modelli di auto più vecchi potrebbero non essere ancora compatibili con i-Size, anche se dispongono di punti di ancoraggio ISOFIX. In tal caso, verifica la compatibilità con il produttore del tuo veicolo o nell’elenco di compatibilità sul sito di CYBEX.

Grazie di averci ascoltati! Se l’argomento sicurezza in auto ti sta interessando guarda anche il prossimo video, sapevi che anche un seggiolino auto ha una data di scadenza? Parleremo di questo e di come comportarci di fronte ad un seggiolino accidentato.

Alla prossima!

 

Sirona T i-Size

M

LA SCADENZA DEI SEGGIOLINI E GLI INCIDENTI

Sapevi che i seggiolini auto hanno una data di scadenza? Cosa bisogna fare in caso di incidente?

Il seggiolino auto è garantito dalla casa di produzione con una scadenza a partire dal suo utilizzo effettivo, in quanto è soggetto ad usura dei materiali interni ed esterni a causa delle temperature molto alte e molto basse all’interno del veicolo in cui è installato. La data di scadenza è riportata nel manuale di istruzioni.

In caso di incidente il seggiolino può subire dei danni, a volte impercettibili e invisibili, riducendo la sua capacità di proteggere e far viaggiare il sicurezza il bambino.

Proprio per questo motivo, la maggior parte delle assicurazioni RCA risarciscono completamente la spesa per l’acquisto di un nuovo seggiolino, in sostituzione di quello danneggiato… lo sapevi?

Leggi di più

Ciao a tutti, e benvenuti al quarto video sulla sicurezza auto per bambini! Sapete che anche i seggiolini auto hanno una data di scadenza? E sapete cosa fare in caso di incidente? Guardate questo video e scopriamolo insieme.

Lo sapevi che non tutti i seggiolini sono compatibili con tutte le auto? Prima di acquistare il seggiolino auto consigliamo infatti sempre di verificare la compatibilità con la vettura.

Dove? Puoi verificare la compatibilità direttamente nel sito dell’azienda di produzione nella sezione apposita o chiedere al tuo rivenditore di fiducia che ti saprà aiutare nel migliore dei modi.

Ed eccoci alla fatidica domanda: Ti sei mai chiesto se un seggiolino auto ha una data di scadenza?

Ebbene sì, ogni seggiolino è garantito dalla casa di produzione con una scadenza, questo perché può verificarsi con il tempo l’usura dei materiali interni ed esterni. Una volta installato in auto, infatti, nel corso degli anni è esposto ogni giorno alle alte temperature estive e alle fredde temperature invernali. È naturale quindi che i materiali si usurino.

Puoi vedere la scadenza del seggiolino auto nel manuale di istruzioni.

Se un seggiolino auto ha subito un incidente stradale, nonostante esternamente possa apparire in perfette condizioni, la casa di produzione non può garantire che i materiali all’interno non siano stati danneggiati o aver subito microfratture, compromettendo così la sicurezza del bambino. Per questo motivo, consigliamo sempre di sostituire un seggiolino auto dopo un incidente.

Lo sapevi che nella maggior parte delle assicurazioni RCA sono compresi i danni ai seggiolini auto dovuti ad incidente? L’assicurazione, in questo caso, ti può risarcire della completa spesa per acquistare un nuovo seggiolino. Come fare? Tramite assistenza del tuo rivenditore, puoi chiedere supporto per ricevere da parte della casa produttrice una lettera che attesti la non conformità del seggiolino di essere utilizzato dopo l’incidente, in quanto non più sicuro.

Questo non vale solamente per i seggiolini auto. Se all’interno della vettura, durante un incidente, abbiamo prodotti come passeggini o navicelle che hanno subito urti o danni, possiamo richiedere risarcimento anche di questi.

Inoltre, un’altra cosa importante da tenere presente è l’utilizzo del seggiolino di qualcun altro o l’acquisto di un seggiolino di seconda mano.

Anche se il seggiolino non ha ancora raggiunto la data di scadenza, è bene valutare attentamente se utilizzare un seggiolino che è stato usato in precedenza da qualcun altro: il seggiolino potrebbe essere in perfette condizioni esterne, ma presentare crepe impercettibili all’interno che potrebbero renderlo insicuro. Anche se ne conoscete la provenienza e lo ritenete sicuro, non potete essere certi che il seggiolino non sia stato danneggiato internamente o che sia stato conservato in luoghi umidi con muffa o sporcizia.

E voi le conoscevate queste informazioni? Segui altri video per scoprire tutto il mondo della sicurezza auto. Ti aspettiamo nel prossimo appuntamento dove parleremo di Crash Test e ADAC!

 

Solution T i-Fix

M

I CRASH TEST E ADAC

In questo quinto video del progetto Child Safety Project di Cybex e Salina, scopriamo a quali test viene sottoposto un seggiolino auto e quali sono gli enti accreditati.

I crash test sui seggiolini auto sono necessari per ottenere l’approvazione della loro conformità agli standard delle normative di riferimento, permettendone l’immissione sul mercato. I crash test sono realizzati in appositi impianti che permettono di modificare la velocità, utilizzare manichini con sensori e mettere alla prova il seggiolino nei possibili scenari.

Uno degli enti più accreditati in questo campo è l’istituto indipendente ADAC, il quale testa i seggiolini e ne valuta diversi aspetti fondamentali: sicurezza, l’impiego di sostanze nocive nella realizzazione dei componenti e maneggevolezza ed ergonomia.

Fonti:

Leggi di più

Eccoci ad un nuovo episodio dei nostri video in ambito sicurezza bambini. Non abbiamo ancora parlato di un tema importante, come facciamo a sapere quale livello di sicurezza offre un seggiolino auto? Vengono svolti dei test? E da chi? Oggi risponderemo insieme a tutte queste domande.

I seggiolini auto, prima di essere messi in commercio, vengono sottoposti a crash test tramite l’utilizzo di un impianto di prova per auto. Come abbiamo ripetuto più volte, infatti, i seggiolini auto devono essere sicuri in quanto, in caso di incidente, aiutano a mantenere i vostri piccoli in posizione di sicurezza. Ecco perché su di essi vengono svolti numerosi test.

I crash test sui seggiolini auto vengono eseguiti per ottenere l’approvazione della loro conformità agli standard e quindi la successiva immissione sul mercato. I Crash test vengono svolti all’interno di laboratori specializzati: l’auto viene fissata su una sorta di carrello o attrezzatura che simula l’andamento di un’automobile. All’interno di essa, viene posto il seggiolino auto, installato come in una vera un’automobile, e viene utilizzato un manichino (che simula le sembianze di un bambino di età, altezza e peso conformi al seggiolino testato) il quale misura forze e carichi diversi tramite sensori incorporati.

I Crash test vengono svolti a velocità diverse a seconda della tipologia di urto: 50km/h se si tratta di un crash test che simula un incidente frontale, 25 km/h se si tratta di un crash test che simula una collisione laterale.

Una volta che un seggiolino ha superato i test per soddisfare gli standard ed è stato immesso sul mercato, ci sono vari organismi indipendenti che eseguono ulteriori test per dare la possibilità ai consumatori di vedere in modo semplice quale seggiolino è classificato come il migliore in termini di sicurezza e altre categorie.

Uno degli enti più accreditati in questo campo è l’istituto indipendente ADAC. ADAC è la più grande e rispettata associazione di automobilisti indipendenti d’Europa che testa i seggiolini per la sicurezza e, insieme ad altre organizzazioni, anche la maneggevolezza e l’ergonomia, nonché le sostanze nocive. Il test ADAC è il test più noto e più importante per i sistemi di ritenuta per bambini in Europa. Due volte all’anno ADAC testa i seggiolini auto di ciascun gruppo e condivide i risultati ottenuti affinchè chiunque possa avere accesso a queste importanti informazioni in ambito sicurezza auto.  ADAC testa i seggiolini per lo più al di là dei requisiti di legge, sia per quanto riguarda le velocità di prova ma anche per la presenza di sostanze nocive.

È importante ricordare che ADAC non si occupa dell’omologazione: l’omologazione è dettata dalle normative vigenti, i test ADAC offrono una verifica sulla qualità dei seggiolini in commercio offrendo un database di risultati che fa luce sui seggiolini auto più o meno meritevoli.

Dopo vari test, ADAC stila una lista di seggiolini dal più sicuro al meno sicuro, tutti divisi per categoria. La valutazione ADAC va da 0 a 5. Non fatevi però ingannare! 0 infatti è il punteggio più alto mentre 5 quello più basso. Un seggiolino che ha ricevuto una votazione di 2 sarà quindi migliore rispetto ad uno con una votazione di 5.

Seguici anche negli altri video per scoprire tutte le curiosità e i suggerimenti in ambito sicurezza auto!

Nel prossimo video parleremo delle diverse tipologie di seggiolini, quando è il momento giusto di cambiare il seggiolino?

 

Cloud T i-Size

Anoris T i-Size

Sirona T i-Size

Solution T i-Fix

M

QUANDO CAMBIARE IL SEGGIOLINO

In questo video scopriremo quali sono le caratteristiche dei seggiolini auto e quando è il momento giusto per cambiarli. I parametri da verificare sono tanti e il rischio di fare confusione è alto. Peso? Altezza? Posizione della testa? E le gambe? Risolveremo tutti i tuoi dubbi!

La classificazione dei seggiolini è un grande aiuto per capire se è arrivato il momento di cambiare il seggiolino. Esistono infatti:

  • Seggiolini contro il senso di marcia
  • Seggiolini ruotabili contro e nel senso di marcia
  • Seggiolini rivolti nel senso di marcia
  • Scopriamo insieme quando e quali utilizzare!
Leggi di più

Ciao a tutti, ma voi sapete quando è il momento corretto di cambiare il seggiolino auto del vostro bambino?

A volte può essere complicato capire quando il vostro piccolo ha superato la soglia di utilizzo del seggiolino auto o quando è il caso di cambiare seggiolino. Sottolineiamo fin da subito due importanti punti da tenere a mente:

1- In primis, osservate la posizione della testa del vostro bambino e chiedetevi se ha raggiunto la parte superiore del sedile quando il poggiatesta è nella posizione più alta. In caso affermativo, è molto probabile che il bambino abbia superato la disponibilità del suo seggiolino e che sia giunto il momento di acquistarne uno nuovo. Non fatevi però ingannare: se, in caso opposto, la testa è in posizione di sicurezza e le gambine escono dal seggiolino, questo è ancora utilizzabile! Spesso i seggiolini auto possono essere utilizzati comunque in modo sicuro per un periodo più lungo di quanto si possa pensare.

2- Controllate se il bambino ha raggiunto il peso massimo previsto per il seggiolino.

Vi diamo ora una piccola panoramica delle normative attualmente in vigore. Come abbiamo detto in uno dei precedenti video, al momento coesistono due normative diverse: la vecchia normativa R44 e la più recente R129, entrambe in vigore.

A partire dal 1° settembre 2023, i produttori di seggiolini auto non potranno più produrre seggiolini omologati secondo il vecchio standard R44 e, a partire dal 1° settembre 2024, i seggiolini omologati secondo questo vecchio standard non potranno più essere venduti ai clienti finali. Tuttavia, se possedete già un seggiolino R44, potete continuare a utilizzarlo: è ancora legale e sicuro!  Vi spieghiamo quindi come sapere di quale seggiolino ha bisogno il vostro bambino e come capire quando cambiare il seggiolino.

Secondo la normativa R44/04 le tipologie di seggiolini sono 5. 5 gruppi diversi che si differenziano in base al peso del bambino.

Secondo la normativa R129 invece non esistono gruppi predefiniti, poiché la normativa si basa sull’altezza e non sul peso, ma la maggior parte dei seggiolini rientra in categorie comuni.

Ora vediamo in dettaglio le caratteristiche di alcuni seggiolini!

SEGGIOLINI UTILIZZABILI DALLA NASCITA CONTRO SENSO DI MARCIA (da circa 45 – 76 cm o 105 cm circa)

Per i più piccolini, troviamo i seggiolini auto utilizzabili dalla nascita. In questa categoria troviamo due categorie di seggiolini: l’ovetto, che è uno dei sistemi di sicurezza che il vostro bambino potrà utilizzare dalla nascita e che può diventare parte del sistema viaggio quando viene utilizzato sul passeggino e i seggiolini utilizzabili dalla nascita fino a 105 cm che rimangono permanentemente in auto. Di solito entrambi questi tipi di seggiolini utilizzano un sistema di imbracatura.

Ricordiamo che i seggiolini devono essere trasportati contro senso di marcia fino ai 9kg (se omologati secondo la vecchia normativa R44) o fino ai 15 mesi e 76 cm di altezza (se omologati secondo la nuova R129).

Inoltre, ci teniamo a sottolineare che il seggiolino rivolto contro senso di marcia riduce il rischio di lesioni alla testa o al collo e migliora la sicurezza di circa il 50% (rispetto allo stesso seggiolino rivolto in avanti; risultati dei test effettuati secondo i criteri ADAC 2022), in quanto la forza d’urto viene assorbita dalla scocca del seggiolino e le aree vulnerabili di testa e collo rimangono protette. Per questo motivo consigliamo sempre di tenere il bambino nell’ovetto o comunque nel seggiolino auto utilizzabile dalla nascita fino all’altezza/peso massimo previsto dal seggiolino. Più in generale, il nostro consiglio è quello di far viaggiare i bambini in seggiolini rivolti contro il senso di marcia il più a lungo possibile, idealmente fino all’età di quattro anni.

Questa raccomandazione è supportata dai risultati dei test della principale organizzazione di consumatori tedesca indipendente Stiftung Warentest e dall’ Automobil Club tedesco ADAC.

SEGGIOLINI RIVOLTI IN SENSO DI MARCIA (da circa 76 cm – 105 cm circa)

A volte però, potrebbe essere necessario far viaggiare il bambino nel senso di marcia prima dei quattro anni da noi consigliati, per esempio se il bambino soffre il mal d’auto.

Ecco che anche questo caso esistono alcuni tipi comuni di seggiolini per bambini:

Troviamo una tipologia di seggiolino girevole, utilizzabile già alla nascita fino a circa 4 anni e che, una volta che il bambino ha raggiunto l’età/altezza giusta, può essere utilizzato in posizione fronte marcia. 

Inoltre, vi è anche la possibilità di utilizzare un seggiolino con protezione antiurto o con imbracatura rivolto in avanti.

Per aiutare i genitori e i bambini, le aziende sviluppano seggiolini auto innovativi che offrono nuove tecnologie sempre più avanzate, per garantire una maggiore protezione anche in senso di marcia. Tra i seggiolini per bambini rivolti in avanti più sicuri ci sono quelli che utilizzano cuscini protettivi o che hanno un airbag integrato e che offrono quindi un’ottima protezione per tenere il bambino al sicuro.

In caso di incidente, infatti, queste nuove tecnologie consentono al bambino di rimanere in posizione sicura senza essere sbalzato in avanti ed evitando così possibili traumi al collo e alla schiena.

SEGGIOLINI RIVOLTI IN SENSO DI MARCIA (da circa 100 cm – 150 cm circa)

Per i bambini più grandi, quelli con un’altezza superiore a 100 cm, la normativa R129 prevede la possibilità di utilizzare seggiolini con rialzo (a partire da 125 cm senza schienale) ma noi consigliamo di scegliere sempre seggiolini con schienale. Lo schienale, infatti, offre molti vantaggi per la sicurezza, soprattutto in caso di impatti laterali, e anche un maggiore comfort. Una volta che il bambino ha raggiunto quest’altezza, di solito si utilizza la cintura di sicurezza dell’auto senza eventuale cuscino di sicurezza.

La presenza dello schienale, inoltre, accompagna perfettamente la crescita del bambino. Nei seggiolini auto con poggiatesta reclinabile, la testa del bambino viene mantenuta nella zona di sicurezza, rendendo questo seggiolino fino a 7 volte più sicuro!

Un ultimo consiglio! Il seggiolino andrebbe provato in negozio e scelto in base ad ogni fase di crescita. Passa in negozio da Salina, troverai uno staff preparato che saprà consigliarti al meglio in questa scelta importante.

Ti aspettiamo nel prossimo video: sapevi che esistono dei seggiolini auto dotati di airbag?

Lo scopriremo insieme.

 

Cloud T i-Size

Anoris T i-Size

Sirona T i-Size

Solution T i-Fix

M

L’AIRBAG NEI SEGGIOLINI AUTO

Compreresti un’auto senza airbag? E un seggiolino?

In questo nuovo video del progetto Child Safety Project parliamo dell’ airbag integrato nel seggiolino auto.

Il seggiolino Anoris T i-Size di Cybex offre circa il 50% di protezione in più rispetto agli altri seggiolini rivolti nel senso di marcia, garantendo viaggi sicuri e maggiori interazioni con la famiglia, il tutto grazie all’ airbag integrale integrato, una novità a livello mondiale.

L’airbag si trova all’interno del cuscino di protezione presente nel seggiolino e si attiva nell’eventuale momento di collisione: si gonfia in una frazione di millisecondo, formando una C attorno al cuscino di protezione e proteggendo testa, collo e corpo del bambino.

Vuoi saperne di più e vedere come funziona? Guarda il video!

Fonti: https://www.cybex-online.com/it/it/safety-technologies.html – airbag page.

Leggi di più

Ciao a tutti e bentornati in un nuovo video dedicato alla sicurezza bambini. Vi sembrerà impossibile ma anche alcuni seggiolini auto hanno un sistema di airbag integrato. Vediamo insieme come funziona.

L’airbag integrale integrato nei seggiolini auto è stato una vera rivoluzione nel campo della sicurezza auto, prima di pochi anni fa infatti un prodotto di questo tipo era quasi impossibile da immaginare!

Ma come per tutti i prodotti più particolari, il processo di ricerca e sviluppo è durato anni, anni nei quali sono stati eseguiti numerosi crash test per arrivare al compimento di un prodotto di eccellenza e unico nel suo genere.

Eccoci qui con questo fantastico seggiolino auto con airbag integrale integrato, il seggiolino auto Anoris T I-Size di CYBEX (NDR: mostra il prodotto). È importante sin da subito sottolineare che la presenza di airbag offre una protezione di circa il 50% in più in caso di collisione frontale rispetto ai tradizionali seggiolini auto rivolti in senso di marcia e dotati di sistema di imbracatura.

Ma la domanda sorge spontanea, dove si trova l’airbag e come funziona? L’airbag si trova proprio qui, all’interno del cuscino di protezione che funge da cintura di sicurezza (NDR: mentre indica il cuscino di protezione). L’airbag si attiva esattamente nell’eventuale momento di collisione rimanendo per il resto del tempo nascosto all’interno del cuscino di sicurezza. In caso di impatto frontale il sistema si attiva e l’airbag si gonfia in millisecondi andando a formare una C attorno al cuscino di protezione in un batter d’occhio. Questa figura a forma di C protegge testa, collo e corpo del bambino ancora prima che la forza dell’urto possa raggiungere il vostro piccolo. L’airbag, inoltre, arresta il movimento in avanti del corpo del bambino facendo in modo che il bambino rimanga saldamento seduto e sempre in posizione di sicurezza.

Tornando al nostro seggiolino auto dotato di airbag, vogliamo svelarvi un’altra particolarità: il seggiolino auto è infatti rivolto in avanti. In questo modo, il tuo piccolo avrà sempre spazio di movimento per le sue gambe e potrà allungarsi e muoversi a piacimento, per un comfort costante e illimitato in tutte le sue fasi dell’infanzia.

La posizione rivolta in avanti di questo seggiolino, inoltre, permette di viaggiare in totale sicurezza e offre sempre il massimo comfort e maggiori possibilità di interazione con tutta la famiglia. Potrai sempre avere un facile contatto visivo con il tuo piccolo tramite lo specchietto retrovisore nel caso in cui, come consigliato, il seggiolino del tuo bambino sia posto nei sedili posteriori: vi ricordiamo infatti che la posizione più sicura per un seggiolino auto è quella centrale, nei sedili posteriori se dotato di isofix, o dietro il sedile del passeggero.

E non preoccupatevi dell’ingresso in auto! È semplicissimo, il cuscino di protezione si regola con un solo click e vi permette un allacciamento sicuro e veloce.

Ti è piaciuto questo video? Scopri anche il prossimo, i 10 errori da evitare quando si trasporta un bambino in auto.
Ti aspettiamo!

 

Anoris T i-Size

M

I 10 ERRORI DA EVITARE

In questo video verranno svelati informazioni e suggerimenti utili per i viaggi in auto con i vostri bambini: si tratta di accorgimenti importanti che possono salvare la vita dei vostri piccoli!

La vita è sempre più frenetica, e quella di un genitore ancora di più; ci sono sempre più aspetti da valutare e cose da ricordare e controllare, consigli e opinioni di amici e parenti che creano ancora più confusione.

Salina e Cybex vogliono aiutarti con un semplice elenco dei 10 errori da non fare quando viaggi in auto con il tuo bambino, assicurando a te e a lui la massima sicurezza e tranquillità.

E tu, li conoscevi tutti e dieci?

Fonti:  

Leggi di più

Buongiorno a tutti, ci siamo lasciati parlando del funzionamento dei seggiolini auto con airbag integrato. Oggi passiamo ad un nuovo tema e scopriremo insieme quali sono i 10 errori da evitare nei viaggi in auto con i vostri bambini.

Gli accorgimenti di cui parleremo a breve non sono solo dei consigli, ma dei veri e propri suggerimenti che potrebbero salvare la vita dei vostri piccoli in caso di incidente!

Numero 1
Non tenere in braccio un bambino durante un viaggio in auto: partiamo da questo punto, fondamentale, ma ancora, a volte, sottovalutato. È importante che il bambino sia mantenuto in sicurezza da appositi sistemi, i seggiolini auto. Oltre ad essere vietato per legge, è bene sapere che, in caso di incidente, la sola forza delle vostre braccia non potrà tenere in posizione sicura il bambino durante il momento d’urto.

Numero 2
Il bambino è allacciato insieme a un altro passeggero, con la stessa cintura di sicurezza: come per il primo punto, ci teniamo a sottolineare nuovamente che anche questo sistema è vietato e non sicuro. La sola cintura di sicurezza, oltre a non essere idonea a un bambino, non lo potrà mantenere al sicuro in caso di incidente se legato assieme ad un altro passeggero. Vi ricordiamo che la cintura di sicurezza senza utilizzo di seggiolino auto può essere utilizzata a partire dai 12 anni o 150cm di altezza per una persona soltanto!

Numero 3
Le cinture del bambino non sono abbastanza strette: è importante controllare sempre che i sistemi di sicurezza che tengono legato il bambino al seggiolino siano adiacenti al suo corpo. Se le cinturine o il cuscino di sicurezza fossero troppo larghi non lo manterrebbero in posizione di sicurezza durante un eventuale incidente! Una particolare raccomandazione va fatta poi per i mesi invernali: in molti casi, infatti, utilizzare per il bambino un abbigliamento di grosso spessore, significa che le cinturine non poggiano abbastanza strettamente contro il corpo del bambino, causando un “lasco”  eccessivo.  Ecco perché consigliamo di allacciare il bambino senza giacca. Un maglione caldo è un ottimo compromesso e una volta che abbiamo assicurato le cinturine, possiamo appoggiare la giacca sopra al bimbo.

Numero 4
Dimenticare il dispositivo antiabbandono: Un dispositivo anti abbandono è un dispositivo in grado di segnalare tempestivamente al genitore, e in di mancata risposta ai contatti di emergenza, l’abbandono del bambino in auto. Obbligatorio per legge se si trasportano in auto bambini di età inferiore ai 4 anni, il dispositivo antiabbandono si attiva autonomamente nel momento in cui rileva la necessità di segnalare un allarme al conducente tramite segnali acustici o visivi (suoni o luci). Esistono diversi modelli in commercio, alcuni sono dotati di sistema di comunicazione diretto: inviando messaggi o chiamate verso numeri di emergenza precedentemente inseriti.

Numero 5
Il bambino non viene mantenuto in sicurezza da alcun sistema di ritenuta: ricerche dell’Istituto superiore di sanità del 2022, confermano che ancora 2 persone su 10 non utilizzano il seggiolino per il proprio bambino o lo usano in modo errato. Sarà sicuramente scontato se siete arrivati a questo punto del video ma lo sottolineiamo nuovamente: viaggiare in auto con i vostri bambini non assicurati a nessun sistema di sicurezza è vietato per legge, mettereste in pericolo la vita dei vostri piccoli! Oltre a ricevere anche grosse sanzioni.

Numero 6
Un seggiolino auto nel senso contrario di marcia che viaggia sul sedile del passeggero con airbag anteriore attivato: eccoci ad un altro punto fondamentale, come vi abbiamo ricordato anche in altri video, la posizione ottimale per il seggiolino auto durante i vostri viaggi è nei sedili posteriori. La posizione centrale posteriore è quella ottimale in caso di isofix, ma il seggiolino è in sicurezza anche nel sedile dietro a quello del passeggero. Molti genitori preferiscono però tenere il bambino accanto a loro in auto, ecco perché il seggiolino auto è molte volte posto proprio nel sedile del passeggero. Non è vietato ma c’è sicuramente un’accortezza a cui bisogna prestare attenzione: l’airbag del sedile del passeggero deve essere disattivato nel caso in cui il seggiolino viaggi in senso contrario di marcia.

Numero 7
Seggiolini auto utilizzati impropriamente in senso di marcia: è bene ricordare che non tutti i sistemi di sicurezza auto possono essere installati in senso di marcia. Secondo la nuova normativa R129, fino ai 15 mesi di età del piccolo e 76 cm di altezza, è obbligatorio infatti installare il seggiolino auto contro senso di marcia. In generale, comunque, se avete possibilità di mantenere più a lungo il seggiolino contro senso di marcia, questa è sicuramente una sicurezza in più.

Numero 8
Installazione errata del seggiolino auto: come abbiamo già menzionato in altri video, una soluzione sicura per l’ancoraggio del seggiolino all’auto è la presenza del sistema Isofix. Facile e veloce da utilizzare è importante che venga però ancorato al seggiolino in maniera corretta. È semplice capire se il seggiolino è stato correttamente ancorato: nel sistema isofix sono presenti degli indicatori che diventano verdi quando il seggiolino risulta ancorato correttamente, in caso contrario sono di colore rosso.

Numero 9
Uso improprio del seggiolino – Un seggiolino modificato o con parti mancanti o alterate potrebbe non garantire la sicurezza del tuo piccolo. Anche solo delle piccole crepe o microfessure potrebbero alterare il corretto utilizzo del sistema di sicurezza auto. Inoltre, controllate sempre il tempo di utilizzo di un seggiolino, in quanto anche i seggiolini hanno la loro scadenza.

Numero 10
Il seggiolino non è adatto quando non è conforme alle caratteristiche del bambino: Ogni seggiolino auto è adatto a determinate caratteristiche del bambino: età, altezza e peso del vostro piccolo variano e vanno controllate nel momento in cui abbiamo un seggiolino in auto. Oltre alla scomodità del vostro bambino, un seggiolino auto non adatto non risulta nemmeno sicuro.

Speriamo che questi suggerimenti possano esserti utili per i vostri prossimi viaggi in auto con i vostri bambini! Seguici anche negli altri video per scoprire tante informazioni interessanti riguardo il mondo della sicurezza auto, nel prossimo video capiremo insieme quali sono i criteri utili nella scelta di un seggiolino auto.

 

Cloud T i-Size

Sirona T i-Size

M

LA SCELTA DEL SEGGIOLINO AUTO

Il nono video del progetto Child Safety Project è dedicato a come valutare e scegliere il seggiolino migliore per il tuo bambino. Quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione? Come capire se un seggiolino è sicuro, ma anche comodo e pratico? Quali qualità possono avere i seggiolini?

Scegliere il seggiolino auto corretto è fondamentale perché è in primo luogo un sistema di sicurezza che salva la vita del bambino in caso di incidente, ma è deve anche rispondere alle esigenze della quotidianità dei genitori, che possono essere anche molto diverse.

Scopriamo insieme cosa valutare, così da trovare il seggiolino perfetto per ogni genitore!

Leggi di più

Ciao a tutti, benvenuti in questo nuovo video sulla sicurezza bambini. La scelta del seggiolino auto è molto importante: scegliere il corretto seggiolino auto per il vostro bambino è infatti fondamentale per garantirgli la miglior sicurezza, soprattutto se pensiamo che il seggiolino auto permette di salvare la vita del vostro piccolo in caso di incidente. In questo video andremo proprio a capire come scegliere il seggiolino più corretto e quali sono le caratteristiche più utili in un seggiolino auto.

In primo luogo, è fondamentale controllare la lista di compatibilità del produttore per verificare che il seggiolino scelto sia compatibile con la vostra auto. Non tutti i seggiolini, infatti, sono compatibili con tutti i modelli di auto! Questa è sicuramente una caratteristica fondamentale: neanche i seggiolini con certificazione semi-universale sono ammessi in tutti i veicoli. Per qualsiasi dubbio comunque è sempre meglio chiedere al rivenditore autorizzato, saprà sicuramente darvi la risposta corretta.

Ricordate sempre che l’installazione di un seggiolino auto deve essere quanto più facile possibile: utilizzare un seggiolino con un’installazione macchinosa non vi aiuterà anzi aumenterà la probabilità di commettere errori e quindi di essere poco sicuri ed è anche per questo motivo che consigliamo sempre seggiolini dotati di ISOFIX. Isofix è un sistema internazionale standardizzato di ancoraggio del seggiolino auto al sedile del veicolo che vi permetterà un’installazione sicura, veloce e un utilizzo più semplice rispetto a un seggiolino senza isofix. 

Sapevate che alcuni seggiolini con Isofix sono dotati di una cinghia di stabilizzazione o di una gamba di carico. La cinghia si chiama Top Tether ed è un punto di aggancio aggiuntivo per i seggiolini auto che fissa il seggiolino al sedile posteriore. Mentre la gamba di carico va posizionata sul pavimento del veicolo e aggiunge stabilità all’intero seggiolino.

Un altro punto fondamentale è quello di non comprare mai un seggiolino auto più grande rispetto alla taglia del vostro bambino, i seggiolini devono essere utilizzati in base alle dimensioni per cui sono stati prodotti, e devono essere adatti all’età del bambino: il seggiolino non deve essere né troppo grande né troppo piccolo.

Quando si sceglie un seggiolino auto, anche le caratteristiche aggiuntive che offre sono importanti, vediamone insieme alcune.

Sistema di protezione laterale, sapete cos’è? Il sistema di protezione lineare a impatto lineare è un sistema di protezione ulteriore che si attiva in caso di urti. Questo meccanismo permette al bambino di essere protetto assorbendo sistematicamente la forza d’urto di una eventuale collisione.

Un’altra caratteristica che può essere utile per la vostra scelta è la presenza del poggiatesta reclinabile. Questo tipo di poggiatesta impedisce alla testa di cadere in avanti durante il sonno del bambino, mantenendola sempre nella zona di sicurezza in caso di incidenti laterali riducendo fino a 7 volte in più il rischio di lesioni.  

E ancora, il sistema di rotazione a 360°. Questo meccanismo facilita l’ingresso del bambino dal lato portiera aiutando voi genitori a prevenire l’affaticamento della schiena poiché il seggiolino può essere ruotato verso il lato della porta dell’auto. Inoltre, con questo sistema è più facile il passaggio del seggiolino dal senso contrario di marcia a quello di marcia per alcune tipologie di seggiolini.

I seggiolini auto possono presentare, inoltre, sistemi di sicurezza diversi a seconda della tipologia. Vi può essere la presenza del sistema di cinturine a 5 punti, del cuscino o del cuscino con airbag integrato. – potete approfondire queste tematiche nel video dedicato alla corretta installazione dei seggiolini auto.

Il seggiolino CYBEX Anoris T i-Size è inoltre fornito di Led per la corretta installazione. I led sono presenti nella base isofix, e si colorano di verde quando il seggiolino è correttamente agganciato mentre risultano di colore rosso se qualcosa non è stato correttamente installato. Scegliere un seggiolino con questa funzionalità è una scelta comoda per viaggi sicuri e un aggancio del seggiolino auto semplice.

Ultimo ma non meno importante: la reclinazione dei seggiolini auto. Sapevate che alcuni seggiolini auto possono essere reclinati? La reclinazione può essere una funzione molto utile sia per una questione di sicurezza del bambino, sia per una questione di comfort. Infatti, il bambino potrà sonnecchiare, ad esempio, senza temere di avere mal di collo.

Sono stati utili questi contenuti? Scopri anche il prossimo video in cui parleremo della corretta installazione di un seggiolino auto.

 

Cloud T i-Size

Anoris T i-Size

Sirona T i-Size

M

LA CORRETTA INSTALLAZIONE

Siamo arrivati all’ultimo video! In questo decimo contenuti, vedremo come installare correttamente il seggiolino in auto.

Partendo dai seggiolini con base ISOFIX, scopriremo come installare i seggiolini per neonati, con e senza base, per poi vedere l’installazione dei seggiolini auto per bambini piccoli, utilizzabili parzialmente già dalla nascita e in certo casi disponibili sia contro sia nel senso di marcia, dei seggiolini auto per bambini, come quelli dotati di airbag integrale integrato, e infine dei seggiolini auto per bambini più grandi, che si installano con la cintura di sicurezza del veicolo.

Leggi di più

Ciao a tutti, siamo arrivati all’ultimo video della nostra serie e oggi siamo di nuovo con Allegra, brand ambassador CYBEX nello store Salina Milano.

Trainer: Allegra cosa dici iniziamo? (NDR: si guardano e annuiscono) Iniziamo. Sappiamo che l’installazione del seggiolino auto è sempre un tema delicato che fa nascere spesso dubbi. Proprio per questo, oggi vedremo da vicino come installare seggiolini di diverse categorie, dai 0 ai 12 anni!

BASE ISOFIX:

Allegra: Iniziamo dalla base Isofix. L’istallazione della base ISOFIX è molto facile se seguiamo tutti i passaggi in modo corretto. Appoggiamo la base sul sedile della vettura, estraiamo gli attacchi Isofix e li ancoriamo ai ganci Isofix del sedile della vettura.

Regoliamo successivamente la gamba della base Isofix in modo che aderisca bene al pavimento dell’abitacolo del veicolo.

Controlliamo a questo punto che la base sia stabile e posizionata correttamente controllando che tutte le spie siano verdi e non rosse. Alcuni seggiolini prevedono dei led di corretta installazione sulla base, che permettono di capire se installata correttamente.

SEGGIOLINI PER NEONATI:

Trainer: Prima dell’utilizzo di ogni prodotto consigliamo comunque sempre di leggere con attenzione il manuale istruzioni! Passiamo ora al seggiolino per neonati, comunemente conosciuto come ovetto, un seggiolino utilizzabile dalla nascita, eventualmente con il riduttore neonato per i bambini più piccoli. Nella maggior parte dei casi, l’ovetto può essere fissato anche al telaio del passeggino. Per la sicurezza del bambino regoliamo il poggiatesta a massimo 2 cm dalla spalla del bambino e adattiamo perfettamente l’imbracatura in modo che risulti adesa al corpo del bambino. (NDR: mostra in modo pratico sul prodotto cosa si intende)

Facciamo attenzione alla presenza del riduttore neonato all’interno del seggiolino auto. Il riduttore serve come ulteriore protezione per i bambini più piccoli e va tolto quando il bambino cresce e raggiunge una certa altezza – da verificare quale nel vostro libretto di istruzioni.

Molti seggiolini per neonati possono essere installati sia su Base isofix, sia senza base.

 

Installazione del seggiolino con base ISOFIX

In caso la base offra una rotazione a 180°, possiamo ruotare la base verso la portiera della vettura in modo da far sedere il nostro bambino in maniera più facile e veloce, senza sforzare la schiena dei genitori. Agganciamo il seggiolino alla base fino a sentire un Click. Controlliamo successivamente che tutti gli indicatori sul display della base siano verdi e regoliamo la reclinazione del seggiolino a seconda della comodità del bambino.

E se il modello lo prevede, non ci dimentichiamo di aprire il sistema di protezione da impatto laterale, verso la portiera per garantire maggiore sicurezza in caso di impatto laterale.

 

Installazione del seggiolino senza base ISOFIX

Nel caso in cui vi sia necessità di utilizzare l’ovetto senza base, sarà sufficiente posizionarlo sul sedile in posizione contro senso di marcia, assicurandosi che il seggiolino non sia in posizione reclinata.

Passate poi la cintura dell’automobile attraverso le guide cinture del seggiolino auto e stringete perfettamente. Per l’installazione con cintura è essenziale controllare prima la guida utente per assicurarsi che tutto venga installato correttamente e in modo sicuro.

 

Allegra: è davvero semplice!

 

SEGGIOLINO AUTO PER BAMBINI PICCOLI

Allegra: Come anticipato da Lorenza, se scegliamo un sistema modulare possiamo utilizzare la stessa base isofix anche per il seggiolino successivo.

I seggiolini auto per bambini piccoli sono seggiolini che possono essere utilizzati in auto parzialmente già dalla nascita, con un inserto per neonati per i bambini più piccoli, fino ai 105cm del bambino, ossia 4 anni circa.

Per la sicurezza del bambino, Anche in questo caso regoliamo l’estremità inferiore del poggiatesta a massimo 2 cm dalla spalla del bambino e adattiamo perfettamente le cinturine, in modo che siano aderenti al collo del bambino.

Agganciamo il seggiolino alla base fino a sentire un Click e controlliamo sempre che tutti gli indicatori sul display siano verdi. Regoliamo la reclinazione del seggiolino a seconda della comodità del bambino.

Anche qui, se il modello lo prevede, non dimentichiamo di aprire il sistema di protezione laterale, verso la portiera per garantire maggiore sicurezza in caso di impatto laterale.

Ricordiamo sempre che possiamo far viaggiare i nostri bambini in senso di marcia solo dopo che hanno compiuto 15 mesi e hanno raggiunto i 76 cm di altezza.

SEGGIOLINO AUTO PER BAMBINI

Trainer: la nuova norma non prevede la divisione dei seggiolini in gruppi stringenti ma solo alcuni limiti che permettono di utilizzarlo, ad esempio, il seggiolino auto Anoris T i-Size si usa a partire dai 15 mesi.

In questo caso, stiamo guardando un seggiolino con cuscino dotato di airbag integrale e base isofix. Per una corretta installazione appoggiamo il seggiolino sul sedile della vettura, estraiamo gli attacchi Isofix in modo che siano ancorati bene al sedile e regoliamo la gamba della base Isofix fino al pavimento del veicolo, controllando che la base sia stabile e posizionata correttamente. In questo gli indicatori led di corretta installazione ci aiutano a sapere se abbiamo realizzato tutti i passaggi correttamente.

Regoliamo quindi il poggiatesta a massimo 2 cm dalla spalla del bambino. Il cuscino deve poi essere fissato lasciando uno spazio di massimo una mano (nemmeno 1 cm) tra il cuscino e l’addome del bambino.

Non ci dimentichiamo di aprire il sistema di protezione laterale verso la portiera per garantire maggiore sicurezza in caso di impatto laterale. Regoliamo la reclinazione del seggiolino a seconda della comodità del bambino e siamo pronti per partire.

SEGGIOLINI AUTO PER BAMBINI PIù GRANDI

Allegra: passiamo ora all’ultimo gruppo di seggiolini. Questo tipo di seggiolini auto sono utilizzabili in senso di marcia, nella maggior parte dei casi installati con la cintura di sicurezza dell’automobile. Sono previsti per un utilizzo dai 100 ai 150 cm del bambino, ossia dai 3 ai 12 anni circa.

In questo caso sistemiamo il seggiolino sul sedile della vettura e, se presenti, estraiamo gli attacchi Isofix in modo che siano ancorati bene al sedile dell’auto. Regoliamo il poggiatesta a massimo 2 cm dalla spalla del bambino e facciamo passare la cintura dell’automobile nelle apposite guide cinture del seggiolino, fino ad agganciarla sul sedile.

Noi siamo pronti per partire, e voi?

Speriamo che questa serie di video vi sia stata utile, ricordatevi che li potrete sempre riguardare, nel sito di Salina! Vi ringraziamo per essere stata con noi e per qualsiasi dubbio vi aspettiamo nello store Salina Milano.

 

Cloud T i-Size

Anoris T i-Size

Sirona T i-Size

Solution T i-Fix

Base T i-Size